Il 20 luglio la Messa per Tania e gli altri Angeli di tutto il vibonese

Il prossimo 20 luglio, alle ore 19,30, nella Chiesa Madre di Briatico, si terrà la “Santa Messa degli Angeli”, in memoria di Tania Conocchiella, la ragazza di Briatico prematuramente scomparsa nel 1999 a causa di un incidente stradale. La Santa Messa degli Angeli è un momento di preghiera comunitario che dal 2000 viene celebrato, in vari paesi del vibonese, a Briatico, Tropea, Santa Domenica di Ricadi, Zaccanopoli, Favelloni, Cessaniti, Mantineo, Vena Superiore, Vena di Ionadi, Paradisoni di Briatico e Nicotera. Una commemorazione, una messa speciale  in memoria di giovani morti prematuramente o per incidenti stradali o per mali incurabili. Una preghiera vissuta in modo collettiva e comunitaria che permette a tutti i parenti degli scomparsi di “stare con i propri cari sull’altare del Signore e di trovare conforto nella fede per la grave perdita avuta, aiuta le famiglie a stare insieme nella fede e ad elaborare il lutto fino all’accettazione”. “La celebrazione di una santa messa con l’intenzione specifica per i nostri Angeli – aggiunge Giuseppe Conocchiella- ha avuto inizio nel 1999 nella chiesa di Santa Domenica di Ricadi per iniziativa di Domenica Maurici, in memoria del proprio figlio Giuseppe Carone scomparso in un tragico incidente stradale. In seguito la signora ha coinvolto alcune famiglie del vibonese che hanno avuto, negli anni, la stessa grave perdita a causa di incidenti stradali. Nello stesso anno, la messa è stata tenuta nella chiesa dell’Annunziata di Tropea per iniziativa della famiglia Valeri in memoria della figlia Paola e del suo ragazzo Dario Colacino scomparsi anche loro a causa di un incidente stradale. L’anno successivo la celebrazione della Messa si svolge a Paravati, nella cappella della Fondazione ”Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” con la presenza di Natuzza Evolo”. Nel 2000 la famiglia Conocchiella  realizza il rito anche a Briatico, nella Chiesa madre di San Nicola Vescovo, dove Tania era cresciuta in fede e amore. “ci permette di vivere, insieme alle altre famiglie, un momento esaltante di comunione, di spiritualità, di fede, di speranza e di carità. “La Santa Messa ci aiuta, in qualche modo, ad accettare con serenità e con fede cristiana la grave perdita subita – conclude Conocchiella- infatti, durante la celebrazione, percepiamo la presenza metafisica del nostro angelo”. Ed ecco i nomi dei tanti Angeli che verranno ricordati il 20 luglio nelle chiese del vibonese: Tania  Conocchiella di Briatico, Paola Valeri e Dario Colacino di Tropea,  Giuseppe Carone di santa Domenica di Ricadi, Vincenzo Campisi di Nicotera, Mirko Colloca di Paradisoni, Antonio Mazzeo di Zaccanopoli, Giuseppe Limardo di Zaccanopoli, Monica Loiacono di Zaccanopoli, Antonello Conocchiella e Giancarlo Conocchiella di Vibo Marina,  Giuseppe Costanzo di San Costantino, Rosetta Gradia di Vibo Valentia, Giuseppe Mazzitelli di Favelloni, Francesco Franzè di Cessaniti, Domenico Staropoli di Favelloni, Samuele Pietropaolo di Briatico, Andrea Raduano di san Mauro Pascoli, Lucia Schiariti di Tropea, Simona Bagnato di Briatico, Nunzia Sorrentino di Vibo Marina, Marco Buttafuoco di Tropea, Francesco Saccà di Favelloni, Emanuele Toraldo di Tropea, Tonino Stillitani di Vimercate, Salvatore Cossu di Vena di Ionadi, Vincenzo Simonelli di San Leo, Vincenzina Garrì di Sciconi, Lorenzo Prostamo di Briatico, Francesca Conocchiella di Briatico, Giuseppe e Carmine Nadile-Vita di Paradisoni e Vincenzo Simonelli di San Leo di Briatico.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin