Roma, finisce a Regina Coeli il finto prete che rapinava le gioiellerie

In manette il finto sacerdote che aveva rapinato lo scorso 4 luglio la gioielleria Eleuteri di via Condotti, la via del lusso della Capitale. Si tratta di un 37 enne romano, che una settimana fa aveva minacciato con una pistola e chiuso nel bagno della gioielleria due commesse. L’uomo è stato individuato e catturato dai carabinieri dopo un’indagine negli ambienti della malavita organizzata. Riconosciuto da testimoni, è stato sorpreso ancora con l’abito talare indosso e trasferito prima al comando di via in Selci quindi al carcere di Regina Coeli. La sera del 4 luglio, intorno all’ora di chiusura, il malvivente armato di pistola e vestito da sacerdote era entrato nel negozio e aveva minacciato le due dipendenti con l’arma, ingaggiando con loro anche una breve colluttazione e immobilizzandole con delle fascette di plastica. Poi aveva rubato alcuni gioielli tra cui due collane di ingente valore e si era allontanato a piedi mischiandosi tra la folla.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin