Frana sul Lago di Como, si contano gli ingenti danni

Quattro frane, di cui una di grosse dimensioni, hanno travolto nella serata del 7 luglio la ‘Regina’, la nota strada panoramica che costeggia il lato nord del lago di Como. La massa più significativa si è staccata da un costone sopra Brienno, che secondo le prime informazioni dei vigili del fuoco, ha investito anche delle abitazioni e delle auto che transitavano sulla strada sottostante. A Brienno un’abitazione disabitata è stata sventrata, un’altra seriamente danneggiata, un ponte romanico è sparito e i danni si registrano in tutto il paese per la forza dell’acqua del torrente della Valle di Canova. Altre frane si sono registrate in altri punti della statale, con vetture e mezzi colpiti: la strada statale ‘Regina’ è chiusa in entrambe le direzioni con code lunghissime, oltre dieci chilometri. Sul posto si sono diretti diversi mezzi dei vigili del fuoco, i carabinieri e il 118 che sono tuttora al lavoro. Da Milano è partita la prima sezione operativa dei vigili del fuoco, quella impiegata per le calamità, con una quindicina di uomini e quattro mezzi speciali. L’Anas ha spiegato che il fenomeno si è verificato per le forti piogge che hanno interessato nelle ultime ore il territorio comunale di Brienno, in località Laglio e quello di Colonno.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin