Baia Mare, neanche in Romania vogliono gli zingari e fanno un muro per isolarli

Il Municipio di Baia Mare, città nel nord della Romania, ha avviato la costruzione di un muro di cemento alto tre metri per delimitare la zona abitata dai Rom. “Non è razzismo – ha detto il sindaco di Baia Mare, Catalin Chereches -. Ho preso la decisione a causa delle numerose proteste da parte degli automobilisti, che si lamentavano dei continui lanci di spazzatura dalle finestre. La decisione è stata bollata dalle associazioni per i diritti umani come “iniziativa razzista”.

2 pensieri riguardo “Baia Mare, neanche in Romania vogliono gli zingari e fanno un muro per isolarli

  • 1 luglio 2011 in 20:07
    Permalink

    chiedo al direttore di la prima pagian di pubblicare l articolo mio veriteiro che fa chiarezza tra l etnia rom e noi neolatini romeni attendo oggi la pubblicazione direttore collega grazie

    http://www.isolanews.net/201107011687/i-rom-non-sono-romeni.html

    vedere il link sopra cè l articolo intitolato i rom non sono romeni! la prego direttore lo pubblihci in sito wbe la prima pagina quotidiano

  • 2 luglio 2011 in 03:14
    Permalink

    Gentile signor Costel. Provvediamo immediatamente alla pubblicazione. Laprimapagina.it è la voce di tutti.

I commenti sono chiusi