Rubygate, la marocchina baciò Nicole Minetti per compiacere Berlusconi

117

Ruby “racconta di essere stata coinvolta in un bacio saffico con la Minetti”. È quanto ha dichiarato il procuratore aggiunto Pietro Forno parlando della credibilità delle dichiarazioni della marocchina Karima El Mahroug nella discussione dell’udienza preliminare a carico del consigliere regionale Nicole Minetti, del giornalista Emilio Fede e dell’agente dei vip Lele Mora per induzione e favoreggiamento della prostituzione anche minorile perché all’epoca dei fatti contestati El Mahroug aveva 17 anni. La discussione è stata trascritta e il verbale è stato depositato. Un attimo prima, sempre davanti al gup Maria Grazia Domanico, il pm Antonio Sangermano aveva spiegato che per la procura il “fruitore finale” è il premier Silvio Berlusconi, parlando di “serate organizzate presso le residenze del presidente del Consiglio, onorevole Silvio Berlusconi, quale fruitore finale in questa ipotesi accusatoria”.