Cuneo, grande successo per IsoladiMondo 2011

È stato un grande successo la tredicesima edizione di IsoladiMondo, svoltasi sabato e domenica scorsi. Durante i 2 giorni della manifestazione si stima siano transitate per via Roma circa 45.000 persone, sono stati consumati oltre 24.000 piatti (quasi 17.000 il sabato, più di 7.000 la domenica) e circa 10.000 bevande (6.500 il sabato e 3.500 la domenica). 43 sono state le comunità straniere che hanno allestito uno stand (furono 35 nel 2008, 39 nel 2009 e 45 nel 2010), alcune delle quali hanno registrato numeri incredibili: oltre 220 kg di carne consumata allo stand dell’Argentina, 110 kg di carne, 1.000 involtini e 50 kg di riso allo stand della Thailandia, 400 samosa (frittelle di verdure) allo stand dell’India, 600 tacos allo stand del Messico e circa 400 kebab distribuiti allo stand della Tunisia. La manifestazione, quest’anno intitolata “Italia Paese Mio – Unità Nella Diversità” in dedica ai 150 anni dell’Unità d’Italia, ha avuto alcuni momenti particolarmente emozionanti, come la sfilata del sabato, quando i rappresentanti delle diverse comunità hanno sfilato lungo via Roma con la bandiera e i motti nazionali (scritti in lingua originale e in traduzione italiana), fino alla presentazione ufficiale sulla pista da ballo di Piazza Galimberti dove è stato suonato un estratto degli inni, tra cui anche quello italiano eseguito della Banda Musicale Duccio Galimberti Città di Cuneo diretta dal Maestro Gabriella Martini. Il tema dell’edizione 2011 è stato ben rappresentato dalla musica, soprattutto dal gruppo salentino “Alla Bua” e dai gruppi occitani presenti che, unendo due tradizioni musicali regionali, hanno espresso la volontà di presentare l’unità nella diversità non solo a livello mondiale, ma anche a livello nazionale. Alto coinvolgimento del pubblico anche per gli spettacoli del sabato sera in Largo Audiffredi, tra cui gli strumenti tipici dalla Cina di Chu Xiaowen e Du Fengshuai, le danze tipiche dall’Ecuador dei Radice De Perlas Verde , le canzoni tradizionali russe e ucraine di Yvan Khurs (Ucraina), le percussioni dal Senegal del Group Ngalam, fino al gran finale con l’associazione Culturale Gurdwara Singh Sabha di Marene, che ha coinvolto tutta la piazza in un grande ballo collettivo. Infine è stato apprezzato l’impegno e l’entusiasmo dei componenti del coro di Isoladimondo, diretto dall’Assessore alla Cultura Alessandro Spedale. “Siamo molto soddisfatti – commentano gli Assessori Alessandro Spedale ed Erio Ambrosino assieme alla responsabile del Centro Migranti Bruna Gerbaudo – per la risposta che abbiamo avuto. I dati ci dicono che Isoladimondo continua a crescere anno dopo anno, segno che è una manifestazione molto apprezzata. Ci sembra poi interessante sottolineare l’importanza dell’incontro interreligioso di domenica, quando si sono confrontati i rappresentanti delle tradizioni storicamente presenti nella nostra provincia con quelle giunte attraverso l’immigrazione degli ultimi decenni. Questa iniziativa ha permesso di creare nuovi  spazi di dialogo e di confronto, affrontando questioni basilari per una pacifica convivenza e permettendo a tutti di vivere una giornata di scambio culturale che comprenda davvero tutti i significati del termine cultura. è che la spinta verso una sempre maggiore integrazione non si fermi a questi momenti ma possa proseguire tutto l’anno. In ultimo L’augurio – concludono gli organizzatori – un ringraziamento sincero agli oltre 50 volontari, senza i quali IsoladiMondo non avrebbe potuto avere questo successo”. IsoladiMondo, nata nel 1999 nell’ambito del Centro Migranti e dell’Associazione Provinciale Migranti, è diventata negli anni uno spazio di espressione dove poter raccontare la propria cultura e dimostrare ai figli di non vergognarsi della propria appartenenza, ma di ritenerla una ricchezza da presentare alla città. Il centro di Cuneo si trasforma così nel palco di una grande festa multietnica dove gli stand di sempre più numerose nazionalità danno l’occasione di assaggiare cibi e bevande dei loro paesi di origine, di ammirare il loro artigianato e di chiacchierare di mondi che, se a prima vista possono sembrare lontani, fanno sempre più parte del nostro quotidiano. La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Provinciale Migranti in collaborazione con il Centro Migranti e la Cooperativa Sociale L’Arca, con il patrocinio del Comune di Cuneo e della Provincia e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Compagnia di San Paolo e Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. L’organizzazione di IsoladiMondo conta inoltre sulla collaborazione delle ACLI. La manifestazione è stata trasmessa in diretta da Radio Piemonte Sound.

Fabio Guglielmi

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin