Parma, il sindaco non si dimette nonostante la rivolta di piazza

Resiste nonostante tutto il sindaco di Parma. Il partito democratico ne ha chiesto le dimissioni. Ma Vignali rimane. “E’ responsabile non solo delle proprie azioni, ma anche di quelle di coloro cui delega compiti importanti per il governo cittadino”. E’ l’attacco frontale dei democratici. ”Non mi dimetto” è la replica secca di Pietro Vignali: ”I fatti, molto seri e preoccupanti, sono strettamente personali. I dirigenti sono stati sospesi ed è stata decisa la nomina di un avvocato per tutelare il Comune in caso di danni per l’amministrazione”. Tutto questo nonostante i cori di “ladro, ladro” dal pubblico in consiglio comunale ed i lanci di monetine all’esterno verso esponenti di maggioranza, registratisi ieri sera.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin