Roma, per le Olimpiadi la sfidante è Tokyo

Shintaro Ishihara, governatore della capitale giapponese, ha annunciato la candidatura di Tokyo, dopo la sconfitta con Rio de Janeiro per il 2016, per ospitare i Giochi Olimpici Estivi, quelli del 2020. “E molto significativo per noi continuare ad accendere una torcia – ha detto Ishihara – Spero che il Giappone sia unito in questa gara”. Il governatore di Tokyo ha anche sottolineato come tutto il Paese lavorerà all’unisono per un obiettivo che sarebbe il simbolo della ripresa di tutto il Giappone dopo i tragici fatti dello scorso 11 marzo. Il Cio assegnerà i Giochi del 2020 a Buenos Aires nel settembre del 2013 e Tokyo dovrà formalizzare la sua candidatura entro il prossimo primo settembre. Se sarà così, Roma, finora unica città in corsa per le Olimpiadi del 2020, avrà un primo, quotatissimo avversario. Per i quotisti, spiega l’Agicos, la Città eterna è adesso al terzo posto dietro proprio a Tokyo (che ha preso subito il ruolo di favorita), ma anche alla coreana Busan. Fuori dai giochi sembrano essere invece le candidature di Dubai e Doha.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin