Perugia, i nonni al computer

Acquisire competenze informatiche quando si è un po’ avanti negli anni, attraverso l’insegnamento dei ragazzi delle scuole medie: è quanto hanno fatto alcuni “nonni” umbri che, sotto la guida dei “nipoti” delle scuole medie di Perugia, Umbertide e  Magione, sono stati protagonisti del progetto “Nonni al computer”, studiato e realizzato dall’Associazione a Passo coi Tempi”. Nel pomeriggio di oggi, nella Sala della Partecipazione di Palazzo Cesaroni a Perugia, il presidente dell’associazione e la vicepresidente della Regione Umbria, Carla Casciari, hanno consegnato ai nonni i diplomi di profitto e ai nipoti di merito per aver dato, mettendo a disposizione il loro tempo, un contributo importante all’attività. “Il progetto realizzato in Umbria è perfettamente in linea con quanto proposto dalla Commissione Europea  che ha lanciato l’ Anno europeo per l’invecchiamento attivo e la solidarietà tra le generazioni – ha detto la vicepresidente Casciari – Nonni al computer rappresenta uno scambio importante tra due generazioni e due linguaggi, quello informatico e quello dei nonni.  Oggi, più che mai, l’iniziativa assume un valore  per i nostri ragazzi, perché, se per la loro crescita culturale è indispensabile l’approccio agevole con il PC, è fondamentale per il loro benessere complessivo  il contatto con i soggetti più grandi dai quali assorbire la tradizione e l’esperienza. Per 2 ore, distribuite in circa 10 lezioni durante l’anno, i nostri ragazzi hanno potuto avere uno scambio e un confronto informale con l’esperienza di persone più grandi ai quali, invece loro, hanno trasmesso le loro competenze informatiche creando una sinergia costruttiva  e virtuosa per entrambi”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Perugia, i nonni al computer Perugia, i nonni al computer ultima modifica: 2011-06-09T16:42:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

2 commenti per “Perugia, i nonni al computer

  1. Emanuele De Angelis
    10 giugno 2011 at 11:30

    Ringrazio molto per la notizia e per le belle parole nei confronti del nostro progetto.

  2. Direttore
    10 giugno 2011 at 11:33

    Grazie a voi. Fateci sapere delle Vostre iniziative ed il giornale sarà lieto di pubblicarle. Complimenti.

Commenti chiusi.