Torino, la città promuove le buone pratiche

Il 5 Giugno 2011 sarà celebrata la Giornata Mondiale dell’Ambiente (World Environment Day). Come avviene ogni anno, la Città di Torino aderirà all’iniziativa, una valida occasione per diffondere le buone pratiche ambientali tra i cittadini, dalla raccolta differenziata alla mobilità sostenibile, dai prodotti a km zero all’uso intelligente (quindi parsimonioso) dell’acqua. Quest’anno la Giornata si terrà in concomitanza e in collaborazione con il Festival Cinemambiente, mentre con numerosi enti e associazioni si sono concordate iniziative ed eventi che si terranno in alcune vie del centro e in piazza Vittorio Veneto. Il festival terrà la serata di chiusura proprio il 5 giugno; sarà anche l’occasione per festeggiare il primo anno di servizio del bike sharing (TO Bike). In programma anche il secondo raduno del Bike Pride. Sono anche previste alcune iniziative commerciali: sabato 4 e domenica 5 nell’area pedonale compresa tra via Verdi, via Sant’Ottavio, via Montebello – tratto di via Montebello fino all’ incrocio di via Po, portici di via Po da via Montebello a Piazza Vittorio Veneto. I “mercatini” sono curati dal Museo Nazionale del Cinema e da Coldiretti. Chiuderà al traffico privato con divieto di sosta il tratto di via Montebello compreso tra via Verdi e via Po. La Giornata mondiale dell’Ambiente è patrocinata sin dal 1972 dal Programma di protezione dell’ambiente delle Nazioni unite, United Nations Environment Programme (Unep) che quest’anno vedrà l’India come paese ospitante ufficiale. Il tema ufficiale della Giornata mondiale dell’ambiente 2011 sono le foreste: Forests, Nature at Your Service, (foreste, la natura al tuo servizio). L’obiettivo è far comprendere a tutti l’imprescindibile vincolo fra la qualità della vita e la “salute delle foreste”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, la città promuove le buone pratiche Torino, la città promuove le buone pratiche ultima modifica: 2011-06-03T08:03:14+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0