Con l’arresto di Cosima si stringe il cerchio

Da circa 45 minuti Cosima Serrano, zia di Sara Scazzi, la 15enne uccisa il 26 agosto dell’anno scorso, si trova nella caserma dei carabinieri di Avetrana in provincia di Taranto. Fino a poco fa insieme a lei c’era la sorella Emma. In caserma è giunto anche uno dei magistrati della procura di Taranto che indaga sul delitto. La moglie di Michele Misseri è indagata per concorso in omicidio, sequestro di persona e soppressione di cadavere. Giunto anche l’avvocato. Atteso a breve il trasferimento in carcere. Con l’arresto della donna si stringe il cerchio sul barbaro omicidio della quindicenne pugliese.

9 su 10 da parte di 34 recensori Con l’arresto di Cosima si stringe il cerchio Con l’arresto di Cosima si stringe il cerchio ultima modifica: 2011-05-26T18:58:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0