Lombardia e Sardegna perseguitate da Equitalia

Lombardia e Sardegna accomunate da un primato non certo entusiasmante: sono le Regioni maggiormente “inseguite” da Equitalia. Il dato emerge dai risultati dell’elaborazione della stessa “esattoria”, forniti dall’associazione artigiani di Mestre. Nel 2010 il gettito da riscossione coattiva (a seguito di espropri, sequestri conservativi, ipoteche, ganasce fiscali) ha raggiunto nella regione Lombardia un importo pari 1,881 mld di euro. Chiaramente, sottolineano gli artigiani mestrini, questo risultato è condizionato dal fatto che la Lombardia è la prima Regione d’Italia per numero di abitanti e per numero di contribuenti. Inoltre è la regione che ha un reddito medio tra i più elevati del Paese. Al secondo posto troviamo il Lazio, con un gettito di 1,246 mld di euro ed al terzo la Campania, con 868,9 milioni di euro. Tra il 2009 ed il 2010, invece, gli incrementi percentuali di crescita più elevati si sono registrati in Sardegna (+25,7%), in Molise (+25,1%) ed in Puglia (+19,4%). “La cosa paradossale – sottolinea Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia di Mestre – è che lo Stato è diventato in questi ultimi anni sempre più efficiente, severo ed inflessibile quando deve recuperare le sue spettanze, ma è il peggiore pagatore d’Europa quando deve liquidare i propri fornitori. Appare evidente che in tutto questo c’è qualcosa che non va”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lombardia e Sardegna perseguitate da Equitalia Lombardia e Sardegna perseguitate da Equitalia ultima modifica: 2011-05-23T05:04:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0