Johannesburg, Italia al capolinea

Francesco Martelli

Per l’Italia è il giorno del dentro o fuori. Gli azzurri alle 16 affronteranno la Slovacchia a Johannesburg con l’obiettivo di centrare la prima vittoria in questi Mondiali e la qualificazione agli ottavi di finale, obiettivo messo in serio pericolo dai deludenti pareggi con Paraguay e Nuova Zelanda. Per evitare di doversi affidare a calcoli complessi o all’aiuto della fortuna la nazionale di Marcello Lippi dovrà battere la modesta selezione slovacca per evitare di incappare nella stessa sorte già toccata alla Francia, eliminata con due pareggi ed una sconfitta quattro anni dopo la finale persa a Berlino proprio contro gli azzurri. Lippi ha chiarito che Andrea Pirlo non partirà titolare in una formazione che a quanto pare andrà incontro ad una ennesima mezza rivoluzione, visto che contro la Slovacchia gli azzurri dovrebbero schierarsi con il 4-3-3. Il Paraguay con una vittoria sulla Nuova Zelanda si assicurerebbe il primato nel girone. Nel caso in cui Italia e Nuova Zelanda dovessero pareggiare i rispettivi impegni con lo stesso risultato, la seconda qualificata dietro al Paraguay si deciderebbe con un sorteggio.
9 su 10 da parte di 34 recensori Johannesburg, Italia al capolinea Johannesburg, Italia al capolinea ultima modifica: 2010-06-24T07:28:00+00:00 da Antonio Nesci
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0