Genova. Arrestato Michele Iaquinta: l’infermiere del Galliera portava via le chiavi dei pazienti

Un insospettabile di 63 anni. Secondo l’accusa Michele Iaquinta faceva amicizia con i pazienti anziani ricoverati all’ospedale Galliera di Genova. A quel punto, l’infermiere portava via le chiavi di casa dei malcapitati. Accedendo ai computer del nosocomio il sessantenne rintracciava  gli indirizzi delle abitazioni e scopriva sia le condizioni economiche sia se vivevano da soli. Quindi commetteva i furti insieme ad alcuni complici.

I complici

Savatore Aiello ed Emanuele Moranda, pensionati, effettuavano i sopralluoghi e i furti. Saverio Nuvoletta faceva il palo e duplicava le chiavi.

Avevano già commesso dei furti dopo aver sottratto e duplicato le chiavi delle abitazioni che gli anziani lasciavano in auto prima di andare al mare in estate. Le vittime non si accorgevano di nulla. Al ritorno dalla spiaggia ritrovavano le chiavi al loro posto.

L’infermiere

Iaquinta è accusato anche di peculato perché avrebbe rubato medicinali dai reparti per poi rivenderli sottobanco. Oltre ai quattro arresti, i poliziotti hanno effettuato decine di perquisizioni a carico di altrettanti indagati per ricettazione. Recuperata anche parte della refurtiva. L’inchiesta non sarebbe ancora conclusa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova. Arrestato Michele Iaquinta: l’infermiere del Galliera portava via le chiavi dei pazienti Genova. Arrestato Michele Iaquinta: l’infermiere del Galliera portava via le chiavi dei pazienti ultima modifica: 2017-02-17T20:39:36+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento