Torino. Choc all’Università, ai domiciliari prof bolognese di Giurisprudenza: sesso in cambio di voti

L’accusa è pesantissima per un professore associato dell’Università di Torino. Il docente di 47 anni, secondo gli inquirenti, avrebbe preteso da un’universitaria rapporti sessuali e l’invio di foto intime, sotto la minaccia di diffondere particolari della sua vita privata e garantendole facilitazioni per conseguire il massimo dei voti.

Il docente è agli arresti domiciliari a Bologna, città dove i Carabinieri hanno eseguito la misura cautelare disposta dalla Procura torinese.

Il docente arrestato

A finire nei guai un professore associato del Dipartimento di Giurisprudenza. Avrebbe abusato dei suoi poteri e della sua figura di relatore di tesi di laurea. Nelle ore a venire si attendono sviluppi. Saranno ascoltate altre studentesse quali ulteriori potenziali vittime dell’indagato. La Procura auspica “che altri eventuali simili episodi, allo stato sconosciuti, siano resi noti agli inquirenti”.

scandalo-sesso

1
SHARES
1