Le domande ed i dubbi più comuni nelle donne in fatto di ginecologia e sessualità

moda donna sfilateIl mondo della sessualità femminile è un mondo complesso e a volte imperscrutabile. Nonostante la libertà sessuale che contraddistingue i nostri giorni e quindi la maggiore familiarità con tematiche quali il sesso, la contraccezione, i rapporti sessuali, molte donne hanno ancora difficoltà a porre determinate domande o a vivere la propria sessualità con serenità.

Si tratta di una difficoltà che accomuna molte donne e della quale non bisogna vergognarsi, come non bisogna vergognarsi delle proprie fantasie sessuali e dei propri desideri. La sessualità femminile, per anni demonizzata e tenuta sotto chiave, non è più e non deve mai più essere considerato un argomento tabù.

Prima o poi, nella corso della sua vita, ogni donna – anche la più emancipata – si troverà ad interrogarsi su alcuni aspetti della sua sessualità, vediamo allora quali sono le domande e i dubbi più comuni nelle donne in fatto di ginecologia e sessualità.

In ambito ginecologico i dubbi principali delle donne come ci spiega il sito Lunastorta.it riguardano il ciclo mestruale. Fin dall’inizio della pubertà, il ciclo mestruale è una costante nella vita delle donne – e guai se così non fosse – e spesso è accompagnato da fastidi e disturbi che contraddistinguono non solo i giorni del ciclo, ma anche quelli precedenti e successivi. I disturbi e la loro intensità variano da donna a donna.

Le domande più frequenti riguardo al ciclo mestruale sono quelle legate ai dolori avvertiti nei primi giorni del ciclo e nei giorni precedenti, ad eventuali casi di prurito vaginale e a perdite di muco prima o dopo il ciclo. Queste domande sono legate ai più comuni disturbi ginecologici patiti dalle donne, ma, c’è un altro argomento che sembra suscitare molti dubbi nelle donne, ovvero, quello relativo ad eventuali gravidanze. Molte donne si chiedono, infatti, come fare a capire se un eventuale ritardo del ciclo è legato all’inizio di una gravidanza e si interrogano sulla reale attendibilità dei test di gravidanza acquistabili in farmacia.

Dal punto di vista della sfera sessuale, invece, le principali domande che le donne (il più delle volte molto giovani) rivolgono agli specialisti riguardano la prima volta e i casi in cui si verifica la rottura dell’imene. Molte giovani donne, infatti, chiedono se per perdere la verginità occorra sempre un rapporto completo, con penetrazione, o se può essere persa anche facendo del petting spinto. In molte chiedono, anche, se la presenza di macchioline di sangue sugli slip dopo un rapporto non completo sia indice della rottura dell’imene e di conseguenza della perdita della verginità.

Insomma la verginità, la sua perdita o la sua conservazione, è sempre un tema centrale nel approccio delle donne con la loro sessualità e di conseguenza è l’argomento principale delle loro domande e dei loro dubbi.

Un altro aspetto della sfera sessuale che si ritrova spesso al centro delle domande delle donne riguarda i rapporti anali. Molte chiedono se sia normale notare delle perdite di sangue dopo un rapporto anale e molte raccontano di aver avvertito disagio durante la penetrazione. In generale le pratiche sessuali “meno convenzionali” sono spesso fonte di dubbi e perplessità da parte delle donne.

0
SHARES
0