Ghat, Danilo Calonego e Bruno Cacace saranno presto liberati

I sequestratori sono “libici e algerini”. “L’uomo che li guida è l’algerino Abdellah Belakahal“. Per liberare Danilo Calonego e Bruno Cacace, e un italo canadese, rapiti a Ghat, avrebbero preteso un riscatto di 4 milioni di euro e la liberazione di 2 prigionieri detenuti in Algeria.

Possibile consegna degli ostaggi ad Al Qaeda nel Maghreb o a una cellula dell’Isis

Sarebbe la conseguenza di un possibile mancato riscatto, la consegna degli ostaggi a gruppi terroristici. Uno dei 2 prigionieri di cui è stata chiesta la liberazione è il fratello di Belakahal, arrestato per traffico di armi.

I negoziati, condotti da intermediari tribali libici, sono “sulla buona strada” e”gli ostaggi dovrebbero essere liberati presto”.

0
SHARES
0