Jesi, operaio di 60 anni si toglie la vita con un colpo di fucile

Il suicidio è avvenuto in un’area periferica di Jesi, in provincia di Ancona. A togliersi la vita un uomo di 60 anni che si è sparato un colpo di fucile alla testa. La vittima è un operaio prossimo alla pensione. L’uomo si è ucciso usando l’arma che deteneva regolarmente in casa.

Ha puntato sotto al mento e ha fatto fuoco

Le cronache locali riferiscono che l’uomo si è sparato puntando contro il mento. L’operaio ha lasciato un biglietto in cui saluta i familiari. A rinvenirlo il figlio che ha scoperto il corpo senza vita del genitore e ha dato l’allarme al 113.

0
SHARES
0