Roma, ghanese devasta quattro chiese del centro storico

Ha distrutto statue antiche, crocifissi, candelabri arrecando un danno incalcolabile sul piano artistico e religioso. E’ stato fermato dalla Polizia mentre, pare, stesse per devastare una quinta chiesa. Il folle è un ghanese di 39 anni, con precedenti penali, che risiede in modo regolare in Italia.

Si è comportato da devastatore seriale

Lo straniero ha danneggiato l’interno di due chiese poi ha danneggiato gli oggetti d’arte di altre due basiliche. Dei poliziotti lo hanno trovato in via di Ripetta e l’ha arrestato. Aveva colpito nella basilica di San Martino ai Monti, all’Esquilino. Ha spaccato una statua raffigurante Sant’Antonio con il Bambinello. Poi ha colpito nella basilica di Santa Prassede dove ha danneggiato 2 statue buttandole giù dal piedistallo.

L’africano ha colpito in seguito nella chiesa di San Vitale, in via Nazionale, distruggendo un crocifisso dopo averlo staccato dal muro per poi danneggiare una statua del ‘600 e dei candelabri che erano sull’altare.

Poi ha distrutto una statua nella chiesa di San Giovanni che si affaccia in piazza dell’Oro. Alla fine il ricercato è stato arrestato.

0
SHARES
0