Roma, botte dai genitori e dalla zia della fidanzata perché lesbica

L’aggressione a sfondo omofobo è avvenuta in un locale della movida gay. Due donne, madre e zia, hanno ricercato la “fidanzata” colpevole di aver “corrotto” la loro congiunta e poi l’hanno schiaffeggiata. Il padre ha trovato la figlia insultandola e ha la fidanzata lesbica con un pugno.

Intervenuti i Carabinieri

proprietari del locale hanno chiamato i Carabinieri e un’ambulanza per la ragazza colta da un attacco di panico dovuto all’intervento dei parenti. L’uomo ha anche sferrato un pugno sul muro, lanciato tavoli e sedie creando panico nel locale. Al momento nessuna delle 2 ha sporto denuncia.

Amare i figli omosessuali

Il mondo Lgtb si indigna per l’accaduto e chiede politiche sociali e culturali per accompagnare le famiglie ad accogliere e comprendere l’amore dei propri figli omosessuali.

0
SHARES
0