Crotone, pubblicato l’avviso per il sostegno alle famiglie in condizione economiche disagiate. Un sussidio per l’acquisto di beni di prima necessità

carrello della spesaNel deserto della povertà anche una goccia d’acqua può dare un sollievo momentaneo ma di certo non riesce a dissetare quanti soffrono. Essere una famiglia al cui interno vivono minorenni, disabili o donne in stato di gravidanza, con reddito annuo non superiore a 3.000 €, il sussidio non li risolleva dallo stato di povertà. Crotone è la provincia più povera d’Italia e tale sembra dover rimanere in futuro a giudicare dall’immobilismo istituzionale nei confronti del territorio.

A Crotone si continua a vivere di enunciazioni per quanto riguarda lo sviluppo attraverso il turismo e l’agricoltura. Si continua a parlare dell’Antica Kroton (62 milioni disponibili) ma niente sta avvenendo.

I dirigenti di Treni Italia gongolano nell’affermare il rispetto degli orari dei treni regionali ma Crotone non ha né una ferrovia, né una stazione.

Il porto continua a rimanere inattivo ed a proposito dell’aeroporto si vive alla giornata. Il personale della provincia è sempre in agitazione per mancanza di stipendi e molti lavoratori delle società partecipate rimarranno a casa in seguito alla riorganizzazione. Di fronte a tutto questo s’intende combattere la povertà con la goccia d’acqua.

“E’ stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune l’avviso per il sostegno all’inclusione attiva, misura che prevede l’erogazione di un sussidio alle famiglie in condizioni economiche disagiate promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dall’INPS.

Lo comunica l’assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano.

Si tratta di una misura di contrasto alla povertà che prevede sostegno a famiglie disagiate nelle quali siano presenti minorenni, disabili, o donne in stato di gravidanza accertata.

Il progetto è predisposto dai servizi sociali del Comune, in rete con i servizi per l’impiego, i servizi sanitari, le scuole nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti no profit.

La misura coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e bambini che verranno individuati sulla base di una valutazione globale dei bisogni.

Il SIA nel 2016 sarà erogato ai nuclei familiari con ISEE inferiore ai 3.000 €, la presenza almeno di un componente di minore età o di un figlio disabile, ovvero di una donna in stato di gravidanza accertate e attraverso una valutazione del bisogno che tenga conto dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa.

I requisiti di accesso saranno verificati sulla base dell’ISEE in corso di validità.

Per accedere al SIA è inoltre necessario che nessun componente sia già beneficiario di misure di sostegno al reddito.

Il sostegno economico verrà erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità.

La domanda che deve essere presentata al Comune di Crotone è scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente.

Ulteriori informazioni possono essere richieste al Settore Servizi Sociali del Comune di Crotone”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, pubblicato l’avviso per il sostegno alle famiglie in condizione economiche disagiate. Un sussidio per l’acquisto di beni di prima necessità Crotone, pubblicato l’avviso per il sostegno alle famiglie in condizione economiche disagiate. Un sussidio per l’acquisto di beni di prima necessità ultima modifica: 2016-09-07T17:45:50+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento