L’Orto dei Cappuccini di Cagliari si apre alla città

Domani l’Orto dei Cappuccini di Cagliari si apre alla città per farsi teatro di eventi e iniziative culturali. Nello storico giardino, per secoli proprietà dei frati che dimoravano nel convento situato tra viale Sant’Ignazio e viale Merello, la compagnia Le Voci del Tempo proporrà una serata dedicata alla poesia e all’innamoramento con lo spettacolo “Soul” fatto di parole e canzoni di Giacomo Leopardi e Sam Cooke. L’ingresso dal civico 19 di viale Merello è libero e gratuito; dalle 19.

All’età di 19 anni, sullo Zibaldone, Giacomo Leopardi raccontava in poche intense quanto indimenticabili pagine la storia del suo primo innamoramento. A questa primizia letteraria, Le Voci del Tempo accostano la musica soul di Sam Cooke, un repertorio che proprio dell’innamoramento, della sensualità, della passione fa il suo colore principale: l’intento artistico è di portare la letteratura all’interno della musicalità, di realizzare concerti fatti di pagine e canzoni.

I contorni biografici di un personaggio storico

Lo scrittore Marco Peroni e il musicista Mario Congiu frequentano da anni l’affascinante e misterioso rapporto fra musica e parola, lasciando affiorare di volta in volta i contorni biografici di un personaggio storico, le contraddizioni di un’epoca, sempre più spesso le libere evoluzioni della poesia. Le note, le pagine si incontrano sul terreno comune della musicalità e dell’intonazione, in un incedere di immagini evocate, suggerite all’ascoltatore come persona e non pubblico, unico e irripetibile alloggio di fantasie, sogni, memorie. Egli è portato a vedere, fabbricare per sé immagini esclusive proprio attraverso il piano d’ascolto, non indotto da video o fotografie o scenografie che non siano naturali, fatte di panorami e vedute particolari e suggestive.

9 su 10 da parte di 34 recensori L’Orto dei Cappuccini di Cagliari si apre alla città L’Orto dei Cappuccini di Cagliari si apre alla città ultima modifica: 2016-09-05T15:19:04+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone