Tarquinia, l’8 agosto si commemorano i 136 italiani morti in una miniera a Marcinelle

In una nota stampa il sindaco Mauro Mazzola afferma che “è doveroso da parte delle istituzioni mantenere alta la guardia sul tema, sempre attuale, della sicurezza sul lavoro”. Lo ribadisce in vista della Giornata del Sacrificio del lavoro italiano nel mondo, che si celebra l’8 agosto.

La tragedia della miniera di carbone del “Bois du Cazier”

Istituita nel 2001, la ricorrenza commemora la tragedia dello scoppio nella miniera di carbone del “Bois du Cazier”, a Marcinelle in Belgio, avvenuta l’8 agosto 1956, la quale provocò la morte di 262 minatori, di cui 136 italiani. “Con profonda partecipazione desidero fare omaggio alla memoria dei lavoratori scomparsi nella catastrofe di Marcinelle che, con dignità, operosità e sacrificio, hanno portato nel mondo l’immagine migliore del nostro Paese. – prosegue il sindaco – Ricordiamo tutti i connazionali caduti sul lavoro, in Patria e all’estero, e non omettiamo che a distanza di così tanti anni c’è ancora chi perde la vita sul lavoro. Non può venire meno l’assoluto e obbligatorio impegno di garantire ai lavoratori condizioni ambientali e di salute prive di pericolo, nel rispetto delle leggi e della dignità umana. Invito tutti a volgere un pensiero ai sacrifici affrontati dai lavoratori italiani emigrati in altri Paesi, ai lavoratori di ieri e a quelli di oggi”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Tarquinia, l’8 agosto si commemorano i 136 italiani morti in una miniera a Marcinelle Tarquinia, l’8 agosto si commemorano i 136 italiani morti in una miniera a Marcinelle ultima modifica: 2016-08-06T12:01:31+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento