Poste Italiane, continua la crescita di fatturato e margini

poste-italiane-1_tIl Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A. presieduto da Luisa Todini, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2016, redatta in conformità ai principi contabili internazionali (IAS/IFRS).

Francesco Caio, Amministratore Delegato e Direttore Generale, ha così commentato: “Questa semestrale è la migliore evidenza dell’esecuzione del piano strategico attraverso un programma di investimenti, di innovazione e cambiamento fortemente orientato al miglioramento della qualità del servizio ai cittadini. In ognuno dei settori aziendali, nella prima metà dell’anno, abbiamo conseguito significativi risultati allineati alle priorità strategiche di sviluppo”.

Nel primo semestre del 2016, i ricavi totali del Gruppo, inclusivi dei premi assicurativi, hanno segnato una crescita del 10,9% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio e si attestano a € 17,7 miliardi. La positiva performance del comparto Servizi Assicurativi e Risparmio Gestito, i cui ricavi, pari a € 12,9 miliardi, risultano in aumento del 14,5% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio, e la tenuta del comparto finanziario, che genera ricavi per € 2,8 miliardi, hanno più che compensato l’attesa flessione dei ricavi da terzi da Servizi Postali e Commerciali (-2,5 % a € 1.884 milioni), indotta principalmente dalla riduzione dei volumi sulla corrispondenza (-10,3%). In crescita i ricavi del comparto corriere espresso, logistica e pacchi, pari a € 314 milioni, che registrano un aumento del 7,1 % rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio. Il risultato operativo, pari a € 843 milioni, ha registrato un aumento del 32,1% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio (€ 638 milioni).

L’incremento è funzione della crescita dei ricavi combinata a una lieve flessione dei costi operativi. Come già nell’esercizio 2015, il risultato del semestre beneficia inoltre della tempistica delle plusvalenze legate alla gestione attiva del portafoglio titoli di BancoPosta. L’utile netto è di € 565 milioni, anch’esso in aumento rispetto ai € 435 milioni dello stesso periodo del precedente esercizio. Nel primo semestre del 2016, le masse gestite/amministrate sono aumentate del 2,6% rispetto a € 475,9 miliardi del 31 dicembre 2015 e ammontano a € 488,1 miliardi. Il valore beneficia principalmente di una crescita delle riserve tecniche del comparto assicurativo Vita e della raccolta diretta BancoPosta sui conti correnti in presenza di una sostanziale stabilità del risparmio postale.
LUCIO DI MAURO

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone