Altomonte, due persone di San Lorenzo del Vallo deferite per incendio colposo

Super lavoro in queste ore per gli uomini del Corpo Forestale dello Stato nella prevenzione e repressione degli incendi boschivi. Un’accurata attività investigativa ha portato al deferimento di due uomini di San Lorenzo del Vallo per “incendio boschivo colposo”. L’attività degli uomini del Corpo Forestale dello Stato di S.Donato Ninea è partita a seguito di un intervento in località “Castellana” nel comune di Altomonte per un incendio di un terreno incolto che ha interessato macchia mediterranea e in parte un bosco di latifoglie e che ha registrato l’intervento di una squadra antincendio regionale. Alla responsabilità dei due uomini si è giunti a seguito attraverso gli accertamenti  con il M.E.F., Metodo delle Evidenze Fisiche effettuati nell’immediatezza dell’intervento. Metodo che ha evidenziato gli elementi utili per stabilire l’origine del fuoco e ipotizzarne le cause.

I fatti

La Forestale, spiega in una nota, che si è così accertato che i due uomini, durante la pulitura di un terreno di un’azienda hanno dato fuoco ad alcuni cumuli di terreno vegetale sena le dovute precauzioni dai quali e poi partito il fuoco. I due non curanti delle elevate temperature e del vento variabile, ignorando il divieto che vige su tutto il territorio regionale nel periodo di grave pericolosità per gli incendi boschivi, hanno proceduto alla ripulitura di un terreno provocando l’incendio destinato ad espandersi  che, senza l’intervento degli operatori AIB, avrebbe sicuramente provocato danni ben più gravi.

Oltre al deferimento all’A.G. ai due è stata contestata una sanzione amministrativa per accensione fuoco in periodo di divieto.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone