Chiusura punto nascite di Vipiteno non causerà perdite posti di lavoro

Al termine della seduta della Giunta l’assessora Stocker ha comunicato che la chiusura del punto nascite di Vipiteno non causerà la perdita di posti di lavoro.

I vertici del Comprensorio sanitario di Bressanone sono stati informati personalmente dall’assessora provinciale alla sanità, Martha Stocker, della decisione adottata oggi dalla Giunta provinciale di chiudere, entro il 31 ottobre di quest’anno, il punto nascite di Vipiteno.

Sono stati quindi definiti i passi da adottare sino alla chiusura del reparto. “Compiremo questo percorso sino alla chiusura del punto nascite con la maggiore trasparenza e responsabilità possibili nei confronti del personale e delle pazienti” ha affermato l’assessora Stocker.

Lo sviluppo dell’assistenza territoriale alla madre ed al bambino, prima e dopo la nascita, che dovrà essere definito, come progetto di massima, entro il 30 settembre, sarà anche una delle basi per adottare le decisioni in merito a come sarà utilizzato, in futuro, il personale del punto nascite.

Il Comprensorio sanitario di Bressanone è stato incaricato dall’assessora Stocker di definire, sulla base dei requisiti e della formazione, la migliore soluzione per il personale del punto nascite. “L’assistenza complessiva riguardante la nascita necessita del nostro personale qualificato e saremo quindi in grado di presentare un’offerta che coinvolga tutti gli operatori del settore” ha sottolineato Stocker.

Hanno preso parte all’incontro con l’assessora alla sanità, il direttore del Comprensorio sanitario di Bressanone, Walther Amhof, il direttore sanitario, Markus Markart, la direttrice del servizio assistenziale, Emanuela Pattis, il direttore sanitario dell’Ospedale di Bressanone, Martin Ogriseg, la coordinatrice amministrativa del Comprensorio sanitario di Bressanone, Evelin Reinstaller, la coordinatrice sanitaria ed ostetrica del punto nascite e di ginecologia dell’Ospedale di Vipiteno, Sabine Nitz,ed il primario di ginecologia dell’Ospedale di Vipiteno, Albrecht Giuliani.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone