Boscotrecase, “furbetti” del cartellino misure cautelari per 23 dipendenti comunali

Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Torre Annunziata e i 200 episodi di assenteismo si sono registrati in poche settimane. 23 dipendenti del Comune di Boscotrecase, nell’area metropolitana di Napoli, risultati essere “furbetti” del cartellino.

Uno di loro, per non rendersi riconoscibile, strisciava i badge, due, coprendosi addirittura la testa con una scatola di cartone.

E’ quanto hanno scoperto i Carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che hanno eseguito 23 misure cautelari. I “furbetti” sono accusati a vario titolo di truffa aggravata ai danni dello stato e di false attestazioni in servizio. Le telecamere nascoste dagli investigatori hanno documentato persone che “passavano” il badge anche per colleghi assenti o “passavano” e andavano via per affari privati.

9 su 10 da parte di 34 recensori Boscotrecase, “furbetti” del cartellino misure cautelari per 23 dipendenti comunali Boscotrecase, “furbetti” del cartellino misure cautelari per 23 dipendenti comunali ultima modifica: 2016-07-12T11:00:22+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone