Canosa di Puglia, guardia giurata di 44 anni si toglie la vita in auto

L’uomo è stato trovato privo di vita chiuso all’interno della sua auto, con il motore e l’aria condizionata accesi. Per togliersi la vita l’uomo, una guardia giurata, ha usato la sua arma di ordinanza, sparandosi un colpo in bocca. Ha scelto di morire in una zona di campagna dove di solito pare andasse a correre, la Murgetta.

All’origine del gesto ci sarebbero debiti accumulati per far fronte alla vita quotidiana, con uno stipendio da guardia giurata che doveva servire a tirare avanti e mantenere la famiglia, moglie e due figli, a pagare il mutuo di casa e il sogno, infranto, di avviare l’attività di una palestra, chiusa poco dopo.

Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone