Imprenditori tessili italiani vittime dell’attentato dei terroristi a Dacca

Tra le vittime Cristian Rossi, 47 anni, sposato e padre di due gemelline di appena 3 anni, era un imprenditore residente a Feletto Umberto. L’altro era Marco Tondat, un giovane imprenditore nel settore tessile, di Cordovado. Erano a cena con altri colleghi in una saletta appartata dell’Holey Artisan Bakery, il locale accanto all’ambasciata italiana preso d’assalto dai miliziani islamisti.

A Dacca è morta anche l’imprenditrice viterbese di una ditta sulla Cassia, Nadia Benedetti. Lavorava nel settore tessile e aveva un’impresa in Bangladesh. La nipote Giulia Benedetti ha confermato il decesso su Facebook.

E’ morta anche Adele Puglisi, una donna catanese cinquantenne, che si trovava nel bar. Era residente a Daccca e in precedenza aveva lavorato per la società di Nadia Benedetti.

A perdere la vita anche Simona Monti, 33 anni, che vive da tempo a Dacca e lavora anche lei in un’azienda tessile. E’ molto probabile che fosse nel ristorante preso d’assalto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Imprenditori tessili italiani vittime dell’attentato dei terroristi a Dacca Imprenditori tessili italiani vittime dell’attentato dei terroristi a Dacca ultima modifica: 2016-07-02T16:51:55+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento