Vienna, presidenziali invalidate per irregolarità il ballottaggio da ripetere

Invalidate le elezioni presidenziali in Austria del 22 maggio a causa di “errori nel procedimento elettorale”. Lo ha annunciato la Corte costituzionale, secondo cui il ballottaggio va rifatto.

Il partito di estrema destra Fpoe ha presentato ricorso per contestare i risultati delle urne, dove il verde Van der Bellen aveva prevalso per pochissimo sull’euroscettico Hofer. Nella sentenza non si parla di brogli o manipolazioni del voto.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone