Dacca, attacco all’Holey Artisan Bakery uccisi 2 italiani. Presi ostaggi

Un commando ha assaltato un ristorante nel cuore del quartiere diplomatico di Gulshanun uccidendo almeno 2 persone, almeno 5 feriti. Venti persone sono state prese in ostaggio, tra loro molti stranieri. Un panettiere italiano che lavora nel locale è riuscito a fuggire. Prima di entrare in azione i terroristi hanno gridato “Allah Akbar”. I media locali riferiscono di 2 italiani tra le vittime.

L’Holey Artisan Bakery è sulla Road 79 a 200 metri di distanza dall’Ambasciata d’Italia a Dacca, che si trova a sua volta sulla Road 74/79. E’ arrivata anche la rivendicazione dell’Isis.

Il testimone è uno dei membri dello staff della cucina, Sumon Reza, che è riuscito a fuggire: “Hanno scatenato il panico. Io sono riuscito a scappare in questa confusione”. Insieme a lui è riuscito a fuggire anche un uomo di nazionalità italiana, di professione panettiere.

“L’unità di crisi segue fin dall’inizio la vicenda e non esclude la possibilità che vi siano anche alcuni italiani tra gli ostaggi”. È quanto fa sapere la Farnesina. Il ristorante colpito è molto frequentato da stranieri.

I terroristi sarebbero 5. Sono entrati nel ristorante Holey Artisan Bakery alle 21.20 ora locale. Subito dopo hanno aperto il fuoco. La Polizia e le forze di sicurezza hanno isolato la zona.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone