Napoli, sequestrate 8 cappelle gentilizie nel cimitero di Poggioreale

Alle pendici del Vesuvio non c’è pace neanche per i defunti. Sono stati apposti i sigilli a 8 cappelle gentilizie di rilevanza storica collocate nel “quadrato” monumentale del cimitero di Poggioreale, a Napoli.

Il provvedimento è stato eseguito dai militari della sezione di polizia giudiziaria della Guardia di Finanza su disposizione del Gip del locale tribunale su richiesta della Procura della Repubblica nell’ambito di un’inchiesta sulla compravendita di loculi.

Il provvedimento i sequestro è stato emesso nei confronti di Carmine Montuoro, appartenente ad una famiglia di imprenditori di pompe funebri, indagato per truffa aggravata ai danni del Comune di Napoli nonché di privati cittadini che secondo le indagini aveva acquisito la disponibilità delle 8 cappelle finite sotto sequestro.

L’inchiesta è scattata, lo scorso anno, a seguito della segnalazione di una cittadina francese la quale, durante una visita turistica a Napoli, si è recata al cimitero di Poggioreale constando che l’antica cappella di famiglia era stata ristrutturata e che era impossibile accedervi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, sequestrate 8 cappelle gentilizie nel cimitero di Poggioreale Napoli, sequestrate 8 cappelle gentilizie nel cimitero di Poggioreale ultima modifica: 2016-06-17T08:05:20+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento