Baschi, disoccupato di 43 anni minaccia e aggredisce l’anziano padre

L’uomo, sotto l’effetto dell’alcool, per motivi ritenuti banali, ha minacciato di morte e aggredito l’anziano padre con due coltelli, tentando di colpirlo al volto e al ventre, per poi fuggire. Il disoccupato deve rispondere di tentato omicidio. L’uomo di Baschi è stato arrestato dai Carabinieri dopo essere stato rintracciato nei pressi dell’abitazione di Acqualoreto dove è avvenuto l’episodio.

La vittima ha 71 anni. Il pensionato è riuscito a schivare i colpi facendosi scudo con una sedia e tenendo a distanza il figlio con un mattarello. È stato lo stesso anziano a chiamare il 112, segnalando la violenta lite in corso. Quando i militari sono arrivati sul posto il quarantenne, dopo aver anche sfondato la porta del corridoio, era già fuggito da casa, ma è stato bloccato, ancora in stato di alterazione, con i segni dei tagli sulle mani, che si era procurato nella foga di brandire i coltelli, e macchie di sangue sulla maglietta.

Secondo quanto accertato dagli investigatori, per aggredire il padre, l’uomo ha utilizzato due coltelli da cucina con una lama di oltre 25 centimetri. Sono stati sequestrati nell’abitazione dai militari della stazione di Baschi e da quelli dell’aliquota radiomobile di Orvieto che hanno svolto i rilievi, rilevando anche i danneggiamenti causati dall’aggressore, oltre a tracce di sangue. L’aggressore è risultato già noto alle forze dell’ordine per numerose segnalazioni per guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di stupefacenti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Baschi, disoccupato di 43 anni minaccia e aggredisce l’anziano padre Baschi, disoccupato di 43 anni minaccia e aggredisce l’anziano padre ultima modifica: 2016-06-13T18:13:08+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento