Milano, maltratta la moglie in metropolitana alla fermata San Babila arrestato italiano

L’italiana di 32 anni ha chiesto aiuto agli addetti Atm presenti in metropolitana. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polmetro. L’italiano di 34 anni ha raggiunto la donna sul posto di lavoro per minacciarla con un martello, una bottiglietta di acido e una di alcool. Lei è una addetta alle pulizie in zona Bande Nere.

I due sono sposati da 12 anni. Si sono trasferiti dal Sud a Milano nel 2013, hanno 2 figli minori, di 8 e 12 anni, con cui lei si era trasferita presso una amica per dissidi di coppia. Quando la vittima ha visto il marito aggressivo ha cercato di calmarlo, convincendolo ad andare dai figli assieme in metro. Nel tragitto la donna è riuscita a fuggire e a chiedere aiuto, alla fermata di San Babila. A seguito dell’aggressione è stata soccorsa al Policlinico e ha ricevuto una prognosi di 10 giorni.

L’uomo è stato arrestato per maltrattamenti ed è stato indagato per molestie sessuali avendola anche palpeggiata durante l’episodio. La vittima ha riferito di aver ricevuto aiuto e sostegno dalla parrocchia di San Luigi Gonzaga durante gli scorsi anni in cui il marito era disoccupato e ci sono stati periodi in cui sono stati ospitati dalla parrocchia stessa e da alcuni parrocchiani.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone