Cassina de’ Pecchi, i coniugi tarantini Maria Teresa Meo e Giulio Carafa trovati morti in casa

Dramma familiare nel Milanese. A fare la drammatica scoperta è stata la figlia quattordicenne tornando da scuola poco prima delle 16. La ragazzina ha trovato a terra i corpi della madre Maria Teresa Meo (40 anni) e del padre Giulio Carafa (45 anni). La figlia è corsa a chiedere aiuto a una vicina.

I coniugi sono stati trovati morta all’interno della propria abitazione a Cassina de’ Pecchi, nel Milanese. La quantità di sangue nell’appartamento, spiegano i Carabinieri, lascia ipotizzare una morte violenta. Si tratterebbe di un caso di omicidio-suicidio.

I due coniugi erano entrambi originari della provincia di Taranto. Avevano due figlie: una quattordicenne e un’altra bambina di 8 anni. L’uomo avrebbe ferite al petto, la moglie al fianco e alle braccia: il delitto e il successivo suicidio sarebbero stati compiuti con un coltello da cucina, che i militari stanno ora analizzando. In base ai riscontri medico legali, sarebbe stato il marito a impugnare l’arma, uccidendo la moglie e poi togliendosi la vita.
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone