Torino, morto in un incidente Bruno Torresin presidente di Trm

E’ venuto a mancare in maniera tragica il top manager della società per il trattamento dei rifiuti metropolitani che gestisce l’inceneritore. Bruno Torresin, 69 anni, è morto domenica mattina nel corso di un’escursione in montagna. Il presidente era con alcuni amici per un’uscita di scialpinismo nel vallone del Carro, a quota 2100 metri a Ceresole Reale. E’ scivolato ed è caduto in un precipizio sopra un torrente. La caduta gli è stata fatale.

Il corpo è stato recuperato dal soccorso alpino insieme all’elisoccorso del 118. L’operazione è stata resa anche più difficile dal forte vento che soffia in quota. La salma è stata portata alle camere mortuarie di Ceresole Reale. Bruno Torresin a gennaio dello scorso anno era stato nominato presidente di Trm, la società che gestisce il termovalorizzatore del Gerbido, dopo esserne stato anche amministratore delegato.

Torresin, nato a Villa del Conte, abitava a Torino, dove fin dagli anni ’70 aveva ricoperto numerosi incarichi, prima come segretario regionale UIl, poi dal 1997 al 2001 assessore al lavoro della giunta Castellani. Presidente del Consorzio zona nord lingotto e poi della Seta, nel novembre 2004 era diventato amministratore delegato di Trm e in seguito presidente.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone