Agguato a Calanna morto Domenico Polimeni, ferito Giuseppe Greco

Sparatoria nel Reggino. In azione dei sicari. La vittima è Domenico Polimeni, 48 anni, con precedenti di polizia, ucciso la scorsa notte in un agguato di ‘ndrangheta a Calanna, un centro dell’hinterland di Reggio Calabria.

Nell’agguato é rimasto ferito in modo grave un pentito di ‘ndrangheta, Giuseppe Greco, 46 anni, che si trovava insieme a Polimeni. Sull’omicidio indaga la Squadra mobile di Reggio Calabria sotto le direttive della Dda. L’agguato, secondo le prime notizie, é stato fatto mentre Polimeni e Greco erano affacciati su un balcone. A sparare dalla strada é stata una persona armata di fucile, giunta sul posto a bordo di un’automobile che si é poi allontanata. L’ipotesi é che l’obiettivo dell’agguato fosse Giuseppe Greco e che Polimeni sia stato coinvolto nell’episodio solo perché si trovava insieme al pentito.

Giuseppe Greco si trova ricoverato negli “Ospedali riuniti”. Il pentito ferito ha fatto dichiarazioni alla Dda che hanno consentito l’avvio di inchieste importanti contro la ‘ndrangheta.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone