Milano, Comune e Regione accordo per riqualificare il Lorenteggio

Il grande intervento di riqualificazione e rigenerazione del quartiere Lorenteggio, un progetto da oltre 90 milioni di euro, si appresta a diventare realtà. Si è infatti conclusa, con l’approvazione da parte del Comune di Milano della relativa delibera, l’iter dell’Accordo di Programma per la riqualificazione del quartiere Lorenteggio, che era iniziato in febbraio con la firma, a Palazzo Lombardia, del testo dell’Accordo da parte del Comitato dei rappresentanti costituito dagli Assessori di Regione Lombardia Fabrizio Sala(Vice Presidente) e Massimo Garavaglia, gli Assessori del Comune di Milano, Daniela Benelli eAlessandro Balducci, ed il Presidente di Aler Milano Gian Valerio Lombardi.

L’area oggetto di intervento è il quartiere di edilizia residenziale pubblica delimitato dalle vie Odazio, Lorenteggio, Inganni e Giambellino. L’ambito è stato individuato in virtù delle criticità riconosciute del tessuto edilizio e sociale, tali da determinare l’esigenza di attivare un processo di generazione urbana e di inclusione sociale.

L’intervento, un laboratorio unico di ‘riqualificazione della periferia’,  finanziato con risorse comunitarie (si tratta di 55 milioni di risorse in capo a Regione Lombardia, 25 milioni in capo al Comune per la  riqualificazione di spazi pubblici, oltre a 12 milioni per le opere di bonifica amianto e di piccola manutenzione dal bilancio regionale) interesserà 12 fabbricati per un totale di circa 400 alloggi, a questi si aggiungono 25 fabbricati interessati da interventi per bonifica amianto (circa 800 alloggi) e 240 alloggi attualmente sfitti e non assegnabili per le cattive condizioni di manutenzione e che spesso sono oggetto di occupazioni abusive, recuperati con fondi assegnati alla Regione.

Infine per garantire il processo di mobilità sono state assicurate sempre da Regione Lombardia risorse pari a 4,2 milioni di euro.

L’intervento di riqualificazione complessivamente potrà così interessare circa 1.500 famiglie (di cui circa 700 con alloggi completamente nuovi).

Gli interventi previsti riguardano opere di riqualificazione urbanistico-edilizia insieme ad azioni di rigenerazione del tessuto sociale (un processo di progettazione partecipata e di accompagnamento al processo di mobilità dei residenti, sostegno finanziario alle famiglie in difficoltà economica per attivare percorsi di inserimento lavorativo, avvio di imprese sociali).

Grazie ai fondi messi a disposizione dal Comune di Milano (20 milioni di euro dal Bilancio comunale e 5 milioni dai fondi europei), saranno realizzati interventi sulla viabilità locale, sulle aree a verde pubblico attrezzato, sugli edifici esistenti (biblioteca e mercato  di via Odazio) nonché, di edificazione della nuova biblioteca.

“Il ruolo e le risorse del Comune di Milano – afferma l’assessore alla Casa Daniela Benelli – saranno fondamentali per intervenire sugli spazi comuni e per realizzare i servizi e le azioni di inclusione sociale, sostegno allo sviluppo economico e alle categorie in difficoltà, di cui il quartiere potrà beneficiare. Quello del Lorenteggio è un intervento modello proprio perché unisce agli interventi di riqualificazione edilizia, azioni urbanistiche e sociali: il più importante intervento di rigenerazione urbana realizzato a Milano nell’ultimo decennio”.

“Milano, come tutte le grandi città europee, ha molto bisogno di sperimentare progetti integrati di riqualificazione di interi quartieri popolari. L’Accordo di Programma per il Lorenteggio – sottolinea l’assessore all’Urbanistica di Palazzo Marino, Alessandro Balducci – ci fornisce una preziosa occasione per farlo, dando nuova qualità urbana a un quartiere che, pur tra difficoltà e sofferenze, è ricco di idee, energie e voglia di fare da parte degli abitanti”.

“Con questo progetto – spiega il Vicepresidente e Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzione delle imprese di Regione Lombardia, Fabrizio Sala – non avviamo un progetto di riqualificazione edilizia, ma riqualifichiamo la vita degli inquilini, donando loro la speranza di un domani migliore, attraverso stimoli sociali positivi. E’ un progetto innovativo ed è questo il motivo che ha spinto Regione Lombardia a concentrare fondi per quasi 80 milioni di Euro, anzichè suddividerli in piccole operazioni”.

“Come Regione, abbiamo voluto intervenire concretamente per la riqualificazione del quartiere Lorenteggio, stanziando importanti fondi”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, che prosegue: “Fondi che andranno a finanziare interventi non di facciata, ma strutturali: quasi 80 milioni per ridare vita ad un intero quartiere”.

“Per Aler è un motivo di grande soddisfazione concludere un così importante accordo per risanare e dare dignità residenziale a un quartiere grande e rilevante come il Lorenteggio. Quella di oggi è la dimostrazione che il gioco di squadra funziona”, ha concluso il Presidente di Aler Milano, Gian Valerio Lombardi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Comune e Regione accordo per riqualificare il Lorenteggio Milano, Comune e Regione accordo per riqualificare il Lorenteggio ultima modifica: 2016-03-11T02:57:02+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone