Napoli, Non Trovo Le Parole: Maldestro suona con Bambini Senza Sbarre Onlus

Si intitola Non trovo le parole lo spettacolo di Maldestro, in scena mercoledì 9 marzo 2016 al Teatro Bolivar di Napoli. Il cantautore pluripremiato (già Premio Ciampi, Premio De André e finalista 2015 del Premio Tenco) è il testimonial dell’Associazione Bambinisenzasbarre Onlus e porta sul palco il suo teatro-canzone.

L’Associazione si occupa dei figli di detenuti: cura, tutela e promuove il mantenimento della relazione figlio-genitore durante la detenzione e Maldestro ha abbracciato diverse campagne di Bambini Senza Sbarre.

Il prossimo progetto che li vedrà insieme sarà l’inaugurazione a breve dello Spazio Giallo nel carcere di Secondigliano, per il quale è attiva una raccolta fondi sulla piattaforma di crowdfunding Meridonare.it.

Con Secondigliano si vuole estendere in Campania la rete nazionale (il modello è già attivo in diverse carceri in Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte): lo Spazio Giallo è un sistema creato per attenuare l’impatto con il carcere, prevede interventi di attenzione e di cura al bambino che entra in carcere e interventi di sostegno al nucleo familiare. Sono centomila i figli dei detenuti italiani e l’impegno dell’Associazione ha portato alla firma della Carta dei figli di genitori detenuti, la prima in Europa, che ne riconosce i diritti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, Non Trovo Le Parole: Maldestro suona con Bambini Senza Sbarre Onlus Napoli, Non Trovo Le Parole: Maldestro suona con Bambini Senza Sbarre Onlus ultima modifica: 2016-03-07T12:46:41+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento