Potenza, presentazione del progetto di educazione ambientale “Nutriamoci di…”

Alimentazione sana ed ecosostenibile. Oggi alle 17, presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “A. Busciolano” di Potenza, verrà presentato il progetto di educazione ambientale “Nutriamoci di…”, finanziato dalla Regione Basilicata, promosso in collaborazione con l’IC Busciolano e coordinato dal Centro di educazione ambientale per la sostenibilità (Ceas) “Il Cielo di Indra”.

Interverranno il dirigente scolastico dell’IC “Busciolano”, Lucia Girolamo, il sindaco di Potenza, Dario De Luca, il dirigente generale del Dipartimento Ambiente e Territorio, Carmen Santoro, il direttore dell’Ambito Territoriale Provinciale dell’Ufficio scolastico regionale di Potenza, Debora Infante, il responsabile Ceas “Il Cielo di Indra” Gaetano Lofrano e il presidente della Cooperativa Multidservice su, Mario Bonavoglia. Concluderà il consigliere regionale Mario Polese.

Si tratta di un’iniziativa sperimentale rivolta alle classi quarte e quinte dell’Istituto “A. Busciolano” di Potenza, plessi Santa Maria e Giuliano, dall’approccio metodologico multidisciplinare: a partire dal gioco e dalla didattica laboratoriale i ragazzi saranno stimolati alla scoperta dei cibi, dei sapori, degli odori, dei colori di frutta e verdura promuovendo in tal modo scelte alimentari consapevoli.

Le attività saranno coordinate dagli operatori del Ceas “Il Cielo di Indra” e vedranno la partecipazione di una nutrizionista.

Il progetto vuole rispondere alle esigenze di educazione ambientale, alimentare e di promozione della salute e fornire input per una sana alimentazione agli alunni e, indirettamente, alle famiglie, ai docenti e agli stessi gestori della mensa scolastica con un’attenzione particolare alla filiera corta e ai prodotti locali di qualità presenti nel territorio regionale.

“La finalità del percorso – sottolinea la dirigente scolastica Lucia Girolamo – è favorire un apprendimento capace di dare significato alla molteplicità delle esperienze, riportando le cosiddette educazioni specifiche all’interno del curricolo disciplinare, inglobate nel processo educativo, nella dimensione quotidiana delle discipline a partire da situazioni di apprendimento in ambiente”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone