Bologna, “Error Day” la terza edizione il 28 e il 29 febbraio

Il 28 e 29 Febbraio  torna “Error Day”, la giornata mondiale dell’errore, visto come possibilità di crescita e riflessione filosofica.
Erro Day, arriva alla sua terza edizione e presenta un programma di appuntamenti articolato tra l’Auditorium Biagi di Biblioteca Salaborsa e alcuni altri luoghi della città che celebra il potere dell’errore e l’errore del potere. Clelia Sedda presenterà e introdurrà gli ospiti dell’errore che parleranno del Potere del linguaggio (conversazione con Lorenzo Enriques, amministratore delegato editrice Zanichelli), di Errore e terrore: Il processo tra verità e giustizia (Emilio Zucca, Sostituto procuratore generale presso la Corte d’Appello di Genova, che sostenne l’accusa per i fatti della Scuola Diaz) di L’hobby gay il potere delle lobby (Vincenzo Branà, giornalista e blogger, presidente del Cassero); del potere dell’amore con i feromoni, sostanze odorose che volteggiano per aria emesse da speciali ghiandole (Gianumberto Accinelli, entomologo e scrittore) e di Mani Pulite (nel vero senso della parola, e del suo vero eroe tragico: Ignác Semmelweis (Annagiulia Gramenzi, medico e ricercatrice presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Alma Mater Studiorum dell’Università di Bologna), infine di strategie militari sbagliate con Massimo Armellini, giurista e storico militare.
Domenica mattina, a grande richiesta, non mancherà una visita guidata in città agli errori fosforici a cura di Gaia eventi.
Programma
Domenica 28 febbraio  Auditorium Enzo Biagi – Salaborsa – piazza del Nettuno 3, Bologna
ore 15,30
Clelia Sedda presenta
Come erravamo con interventi musicali di Roberta Giallo
Enrico Zucca
Errore e terrore. Il processo tra verità e giustizia.
Giudicare si addice più alla divinità infallibile che agli uomini, i quali invece,  in questo compito, devono far continuamente i conti con l’errore. Mossi dallo zelo di evitarlo a tutti i costi hanno scoperto anche la tortura. Sentendosi  ancor più vicini al potere divino hanno poi pensato che invece di accertare i fatti basta essere giusti, sostituendo in tal modo, il terrore di fare errori con il terrore: quello della giustizia che si impone facendo a meno del vero.
Enrico Zucca, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Genova, con una carriera trentennale di Pubblico Ministero. Uno dei magistrati che sostenne l’accusa per i fatti della Scuola Diaz durante il G8 di Genova.
Massimo Armellini
Lo specchio a due facce. Equivoci e sfondoni geopolitici
Sugli errori autoindotti ovvero non generati da agenti esterni e su quelli indotti che costituiscono veri e propri raggiri.
Massimo Armellini, giurista e storico militare, studioso di geopolitica e relazioni internazionali.
Vincenzo Branà
L’hobby gay
Sono innumerevoli le teorie del complotto che nei secoli si sono insinuate nelle credenze popolari, spesso perfino nella politica, per svelare burattinai occulti e onnipotenti da cui dipenderebbero le sorti del mondo. Tra queste la più affascinante (e anche la più tenace!) è senza dubbio quella che immagina nella stanza dei bottoni la lobby gay. Chi la teorizza la teme terribilmente e la racconta coi toni dell’Apocalisse, prefigurando l’omosessualizzazione del mondo e la conseguente estinzione del genere umano. Il tutto con la colonna sonora degli ABBA.
Vincenzo Branà, giornalista e blogger, dal 2013 è presidente del Cassero di Bologna, storico avamposto del movimento omosessuale.
Lorenzo Enriques
In principio fu il verbo. Il potere del linguaggio
Damnatio verbi: eufemismi e spregiativi.
Lorenzo Enriques, dopo un’importante carriera di fisico, è uno degli amministratori delegati della casa editrice Zanichelli. Lessicografo, segue
il settore delle opere di consultazione.
Annagiulia Gramenzi
Mani pulite. Ignác Semmelweis
Coloro che troppo spesso sono stati oltraggiati, derisi, boicottati o giudicati folli dalla mediocrità accademica minacciata dalla potenza dell’innovazione, sono poi gli stessi che hanno cambiato il mondo sacrificandosi in nome della verità e battendosi con coraggio e determinazione contro l’arroganza e l’ottusità della “scienza ufficiale”.
Annagiulia Gramenzi, medico e ricercatrice presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Alma Mater Studiorum dell’Università di Bologna dove insegna Storia della Medicina.
Gianumberto Accinelli
Ferormone. Il potere dell’amore
Molti dei nostri comportamenti sono governati, in modo inconsapevole, da sostanze odorose che  volteggiano nell’aria. Sono i feromoni, sostanza emesse da speciali ghiandole, che hanno un enorme potere a dosi talmente basse da risultare impercettibili.
Gianumberto Accinelli vi racconterà di come queste sostanze vengono usate per confondere gli insetti dannosi e, soprattutto, vi suggerirà alcuni diabolici trucchetti per manipolare il prossimo con gli odori. Grazie alle sue indicazioni un nuovo sole dell’avvenire sorgerà radioso ed illuminerà la vostra vita professionale e sentimentale.
Gianumberto Accinelli, entomologo e scrittore, ospite regolare della trasmissione Geo&Geo di Rai 3, è stato selezionato dal Corriere della Sera tra le venti persone che stanno cambiando l’Italia.
L’amore è una mera voglia
Clelia Sedda Premiazione del concorso Caccia al refuso a cura di Pensieri e Parole.it
Domenica 28 febbraio 2016
piazza del Nettuno
ore 11. 00 Errori fosforici!!!
Gli errori più famosi accaduti nel corso del tempo a cominciare da Vincenzo, calzolaio illuminato e scopritore per errore della pietra fosforica, innovativa e piena di luce, quasi una nonna dei led di oggi!
La vera storia di Fra’ Paolo il frate volante… La berretta favolosa di Nicolò dell’ Abate…
I Pepoli e la leggenda del vivaro navigabile… La falsa lettera del cardinal Lambertini!
E non può mancare dal tour l’unica e famosissima oca profetica del Paleotti, una vera
pet-celebrity del suo tempo…
Prenotazione obbligatoria, evento a pagamento: tel. 051.9911923 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 – info@bolognaeventi.com
Lunedì 29 febbraio 2016
LOFT Kinodromo, via San Rocco 16
dalle ore 19.00
L’Imperror colpisce ancora
Il potere delle stelle per un aperitivo stellare, un brindisi di compleanno con
i Nati sbagliati. Esposizione de “il Meteorite”.
ingresso gratuito con tessera AICS.
Nati sbagliati
Invitiamo tutti i nati il 29 febbraio di qualsiasi anno a ritrovarsi per festeggiare il compleanno e prendere coscienza del proprio potenziale “erratico”.
Cinema Europa – Kinodromo
via Pietralata 55, Bologna
ore 20.30
Clelia Sedda presenta
Esercizi di retrocensura, di e con Eugenio Alberti Schatz
a seguire per la rassegna Mondovisioni, in collaborazione
con Kinodromo, CineaAgenzia e SferaCubica
(T)error, documentario vincitore del Sundance Film Festival 2015
di Lyric R. Cabral, David Felix Sutcliffe, USA, 2015, 84”
Costo del biglietto: intero 8 euro; 6 euro con tessera AICS o K-Card (entrambe si possono fare direttamente al cinema).
Clelia Sedda, che si definisce “errorista” a tutto campo, è l’ideatrice della giornata mondiale dell’errore, l’ErrorDay, da festeggiare il 29 febbraio e che viene onorata con una serie di incontri pubblici e tematici per alcuni giorni. Il lavoro e la ricerca, al contrario dell’inedia, sono grandi fornitori e distributori di errori e sono da ritenere fondamentali perché possono costituire non solo un grande motore di crescita personale ma una strada verso l’innovazione. La scoperta della penicillina da parte di Alexander Fleming fu fatta per errore e come questa molte altre. Ogni errore può diventare un’esperienza per migliorare. Giudicare non serve: porta solo a ridurre la nostra autostima facendoci sentire solo sbagliati, inutilmente. I grandi pedagogisti insistono che l’errore sia connaturato all’esistenza umana, farebbe parte delle radici antropologiche dell’apprendimento. Abbagli, Sbagli, disguidi, equivoci, omissioni, falli, fallimenti, inesattezze, difetti, malintesi, sviste, lacune, strafalcioni, cantonate, insuccessi e cadute (di gusto e di ginocchia): ecco il comune denominatore dell’umanità…l’errore! E’ lui, l’elemento universale nella storia e nella geografia. Spesso funziona da scarto creativo e diventa l’eccezione inaspettata che chiarisce la regola, aprendo a nuove possibilità. E’ tragico, ma in alcuni casi molto divertente. E noi vogliamo celebrare quanto a lui dobbiamo in termini di crescita personale e conoscenza collettiva.
La banda degli erroristi è composta da:
Capobanda e direttrice artistica
Clelia Sedda
Collaborazione alla direzione artistica:
Alberto Bolognini, Monica Dematté, Vincenzo Fidomanzo, Alessandra Giura Longo, Giacomo Grassi, Margherita Lecca
Ufficio stampa
Giusi Raimo
giusi@raimo.it – 340.7886768
Art director
Mauro Luccarini
Webmaster
Alberto Balducci
Servizi speciali
Andrea Gnudi
Organizzazione
Terry Chegia, Paola Felline, Rosita Pavese, Ugo Reato
Amministratore
Marco Moscardi
9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna, “Error Day” la terza edizione il 28 e il 29 febbraio Bologna, “Error Day” la terza edizione il 28 e il 29 febbraio ultima modifica: 2016-02-26T17:20:42+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone