Falerna, Mamadou Kalabae stupra e poi ricatta un uomo

Prima l’avrebbe stuprato e poi avrebbe cominciato a ricattarlo minacciando di rendere pubbliche alcune foto dell’atto sessuale. La vittima, esasperato dalle continue richieste di denaro, che oscillavano tra i 200 e i 500 euro, ha deciso di porre fine a tutto denunciando l’accaduto ai Carabinieri e immediato è scattato l’arresto.

Mamadou Kalabae, cittadino della Guineadi 26 anni, è stato arrestato dai Carabinieri per estorsione e violenza sessuale. La vittima ha raccontato ai militari di essere stato costretto a subire violenza sessuale dopo avere dato un passaggio in auto al giovane africano.

Il ventiseienne, dopo avere ricevuto un diniego alla richiesta di denaro, secondo quanto raccontato dalla vittima, avrebbe violentato l’uomo, fotografando il rapporto e minacciando di diffonderne le immagini. La vittima, d’accordo con i Carabinieri, ha fatto finta di cedere al ricatto recandosi in un posto prestabilito per consegnare il denaro. Una volta concretizzatasi l’estorsione i Carabinieri sono intervenuti e il giovane è stato arrestato in flagranza di reato.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone