Brindisi, arrestati Cosimo Consales, Massimo Vergara e Luca Screti

Terremoto giudiziario nel popoloso centro pugliese. Arrestato il sindaco Cosimo Consales. Insieme al primo cittadino sono finiti in manette un imprenditore e un commercialista. I tre sono stati arrestati dalla polizia nell’ambito di un’indagine relativa alla gestione dei rifiuti.

Nei confronti del primo cittadino e del commercialista Massimo Vergara sono stati disposti gli arresti domiciliari mentre per l’imprenditore, Luca Screti (della Nubile) il Gip ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. I tre sono accusati, in concorso, di abuso d’ufficio, corruzione, concussione e truffa.

La Polizia ha effettuato una serie di perquisizioni finalizzate all’acquisizione di documentazione utile all’indagine e ha sequestrato l’impianto per la produzione di Cdr e Css nella zona industriale di Brindisi.

Cosimo Consales era stato eletto a maggio del 2012 con il centrosinistra ma a novembre del 2013 si è autosospeso dal Pd in seguito ad un’indagine sull’affidamento del servizio di comunicazione istituzionale e della rassegna stampa.

La società Nubile di Luca Screti è l’azienda incaricata dal Comune di Brindisi per il trattamento, biostabilizzazione e produzione di Cdr e Css dai rifiuti urbani recentemente affidato all’Amin Puglia di Bari su provvedimento della Regione.

Il commercialista leccese Massimo Vergara, è colui che avrebbe curato personalmente il versamento di un debito (di Consales) in contanti ad Equitalia, vicenda per cui il primo cittadino è sotto processo a Brindisi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Brindisi, arrestati Cosimo Consales, Massimo Vergara e Luca Screti Brindisi, arrestati Cosimo Consales, Massimo Vergara e Luca Screti ultima modifica: 2016-02-06T09:02:08+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento