Imperia, prorogato il contratto con Teknoservice

È stata firmata ieri sera l’ordinanza con cui il sindaco Carlo Capacci, proroga fino al 26 luglio 2016 il servizio di igiene ambientale alla ditta Teknoservice di Piossasco. Il provvedimento si è reso necessario in attesa che venga bandita una nuova gara ad evidenza pubblica per la gestione del servizio.

“In questi primi sei mesi la ditta si è data molto da fare e siamo soddisfatti di come ha operato in città riuscendo, in un tempo ridotto, a riportare un po’ d’ordine nel servizio di igiene urbana. Nei prossimi sei mesi dovranno aprire il centro di conferimento di Artallo e migliorare alcuni aspetti della raccolta” – spiega il sindaco, Carlo Capacci. Allegata all’ordinanza anche il capitolato speciale redatto dal settore Ambiente con alcune novità tra cui lo svuotamento delle torrette per i mozziconi di sigaretta del progetto “Caccia la cicca”.

Sempre in tema di raccolta rifiuti, in questi giorni gli agenti della Polizia Locale stanno facendo dei controlli a campione sui quanto conferito dagli imperiesi nei cassonetti della raccolta differenziata e purtroppo ancora una volta è emersa una situazione che desta preoccupazione: in molte zone della città i rifiuti sono mescolati con carta all’interno dei cassonetti per la plastica e viceversa. Non soltanto: pochi giorni fa l’intero carico di un camion Teknoservice che portava al centro di conferimento la raccolta carta della città, è stato respinto perché erano presenti pneumatici, materiale ferroso e filtri di auto. Un comportamento che rischia di annullare tutti gli sforzi fatti per differenziare al massimo i rifiuti in città.

“Dalle verifiche fatte a campione su tutto il territorio comunale e dalle ripetute segnalazioni fatte da Teknoservice, abbiamo notato uno scarsissimo rispetto per la differenziazione dei rifiuti. Evidentemente in pochi credono che possa funzionare, ma noi vogliamo insistere perché siamo certi che gli imperiesi sanno quanto sia importante la raccolta differenziata e devono, dopo la spiacevole vicenda Tradeco, riacquistare fiducia nel servizio di igiene urbana” – commenta il sindaco Carlo Capacci.

Allo studio c’è anche l’emissione di un’apposita ordinanza che permetta agli agenti della polizia municipale di verificare cosa viene conferito dall’utente nel cassonetto e, nel caso, elevare verbali a chi getta. I controlli saranno effettuati da agenti in borghese, a campione e le multe potranno arrivare anche fino a 200 euro. A questo si aggiunge il pericoloso episodio verificatosi stamane a bordo di uno dei camion Teknoservice dovuto molto probabilmente alla scarsa cura di chi conferisce i rifiuti nei cassonetti.

“Vorrei evitare di dover adottare un provvedimento del genere perché sono certo che tutti noi sappiamo quanto sia importante la raccolta differenziata, ma se non cambia la situazione che abbiamo visto in molti cassonetti della città, sarò costretto a farlo” – spiega Capacci.

Non si ferma intanto l’attività di sensibilizzazione portata avanti dal Comune con il Centro di Educazione Ambientale. Nelle scorse settimane i volontari di Monesi Young e il personale del Cea hanno organizzato alcuni banchetti in città proprio per spiegare come riciclare al meglio i rifiuti e per sensibilizzare la popolazione sull’importanza di fare una buona differenziata. Un’attività che sarà potenziata anche con il contributo di Teknoservice che nel contratto di servizio deve svolgere anche attività di formazione e informazione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Imperia, prorogato il contratto con Teknoservice Imperia, prorogato il contratto con Teknoservice ultima modifica: 2016-01-26T11:56:18+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento