Firenze, da lunedì la sosta si pagherà anche con lo smartphone

Da lunedì prossimo pagare la sosta nei posti blu della zcs sarà più facile. Entrerà infatti in funzione il pagamento con lo smartphone. Sarà sufficiente registrarsi sul sito della Sas-Servizi alla Strada nell’apposita sezione dedicata a Tap&Park, scaricare l’applicazione già disponibile sui principali store e iscriversi al servizio per la città di Firenze. Collegando poi i dati della carta di credito sarà possibile caricare il borsellino da cui, a scalare, sarà decurtata la cifra dovuta per la sosta. Addio quindi alla ricerca delle monetine per il parcometro. Grazie alla tecnologia, infatti, anche pagare il parcheggio diventa semplice e comodo.
In dettaglio l’utente per installare Tap&Park può cercare “Tap&Park” sullo store di riferimento del suo smartphone (Apple store, Google Play e Windows store) oppure visitare il sito della Sas (servizi online.serviziallastrada.it) e nella sezione Tap&Park cliccare sull’icona dello store di riferimento del suo smartphone. Il passo successivo è aprire l’applicazione, selezionare tra le città Firenze sul menù e compilare tutti i dati richiesti nella form di iscrizione al servizio. Dopo di che verrà visualizzata la schermata dove inserire username e password dove effettuare il login e sarà inviata una email di conferma dell’iscrizione.
Per quanto riguarda la ricarica del borsellino, sarà sufficiente premere nella home dell’applicazione sul pulsante apposito, selezionare il taglio di ricarica desiderato e cliccare su ricarica. A questo punto premendo sul pulsante “Acquista con carta di credito” si aprirà il gateway bancario dove inserire i dati relativi alla carta di credito. Una volta inseriti, basterà cliccare sul pulsante procedi per visualizzare il credito a disposizione.
Il pagamento della sosta è altrettanto semplice. Una volta parcheggiata l’auto, l’utente deve aprire l’applicazione Tap&Park e attendere che si attivi il GPS in modo da poter poi cliccare sul pulsante parcheggia. Deve quindi inserire data e ora di fine sosta e premere il pulsante calcola e, dopo aver verificato che i dati di sosta siano corretti, procedere con il pagamento.
Tramite l’applicazione, come pure tramite il sito, è possibile anche acquistare l’abbonamento per la sosta in zcs. Basta premere sulla home dell’app il pulsante abbonamenti, selezionare la tipologia desiderata e procedere con l’acquisto con le stesse modalità del pagamento della sosta.
L’applicazione permette inoltre di pagare soltanto la sosta effettivamente utilizzata (in caso di termine anticipato viene rimborsata la quota parte della tariffa già pagata) e anche di allungare il tempo del parcheggio senza dover tornare all’auto: grazie al pulsante estendi sosta sarà possibile infatti versare quanto dovuto per i minuti aggiuntivi. E funzionerà anche da memo per la scadenza di una sosta pagata in modo tradizionale (parcometro) o soggetta al disco orario. Senza dimenticare che, grazie al Gps, sarà possibile trovare sempre l’auto, una funzione particolarmente utile per chi arriva da fuori Firenze.
Contestualmente, lunedì prossimo prenderanno il via anche i controlli mirati della Polizia Municipale. I vigili saranno dotati di palmari con cui potranno verificare se il pagamento della sosta è stato effettuato e in caso contrario scatterà la multa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, da lunedì la sosta si pagherà anche con lo smartphone Firenze, da lunedì la sosta si pagherà anche con lo smartphone ultima modifica: 2016-01-17T02:50:22+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento