Sei Paesi europei dell’area Schengen hanno reintrodotto i controlli alle frontiere

Si tratta di una deroga “temporanea” alla libera circolazione delle persone in seguito all’eccezionale flusso di profughi. Oltre a Svezia e Danimarca, analoghe decisioni sono state prese da Norvegia, che non fa parte dell’Unione ma dello spazio Schengen, Austria, Germania e Francia.

Malta, che aveva reintrodotto i controlli nel periodo della conferenza Ue/Africa sull’immigrazione, è tornata alla normalità il 1° gennaio.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone