Conegliano, Matteo Bottecchia aggredisce Giampietro Pagotto poi si toglie la vita

Dramma della gelosia nel Trevigiano. Il dramma si è consumato a Conegliano, fuori una abitazione di via Aliprandi. Matteo Bottecchia, 32 anni di Colle Umberto, ha aggredito a colpi di roncola Giampietro Pagotto, 35 anni di Vittorio Veneto, che ora si trova ricoverato in serie condizioni all’ospedale di Pordenone.

In base alle prime indiscrezioni, ad aver scatenato la follia dell’uomo ci sarebbero stati motivi di gelosia. Il fatto è infatti, avvenuto nei pressi dell’abitazione di una giovane di Conegliano di 24 anni, Marta Langero, ex convivente dell’aggressore. Lì l’uomo avrebbe atteso il ritorno della ragazza e del nuovo compagno contro il quale si sarebbe scagliato tendendogli un vero agguato.

Dopo la lite e il tentato omicidio si è consumata una nuova tragedia. L’aggressore è fuggito con l’auto in A27 ed è andato a suicidarsi lanciandosi dal lungo tratto di sopraelevata. A recuperare il corpo, all’alba, sono stati i vigili del fuoco di Treviso allertati dalla segnalazione di una macchina abbandonata a lato della carreggiata dell’autostrada.

9 su 10 da parte di 34 recensori Conegliano, Matteo Bottecchia aggredisce Giampietro Pagotto poi si toglie la vita Conegliano, Matteo Bottecchia aggredisce Giampietro Pagotto poi si toglie la vita ultima modifica: 2015-12-23T12:54:58+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone