Ora Renzi teme il voto, Pd e Movimento 5 stelle sono alla pari

I sondaggi certificano l’aria “politica” che si respira in Italia. I grillini hanno raggiunto il partito renziano. Le rilevazioni effettuate dal sondaggista Nando Pagnoncelli, attestano il Pd e i pentastellati quasi alla pari: dem al 31.2%, grillini al 29%.

Per Beppe Grillo si conferma un trend positivo che dura da diversi mesi. Dato avvalorato anche dall’ascesa del vice presidente della Camera, Luigi Di Maio. Il politico campano gode della fiducia del 36% degli italiani, solo due punti in meno rispetto al 38% di Renzi. Un dato ancora più rilevante se lo si raffronta con quello di Beppe Grillo, che si attesta al 28%.

Scende invece il leader leghista Matteo Salvini al 32%. Sale Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia al 31%. Rimanendo nel centrodestra, l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si ferma al 21%.

I sondaggi guardano anche al possibile risultato dei ballottaggi previsti dalla nuova legge elettorale per la Camera. Se si votasse in questi giorni l’ago della bilancia alla fine penderebbe verso Matteo Renzi.

luigi di maio

L’incognita è però il centrodestra. Se Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia dovessero dar vita a un cartello elettorale nazionale potrebbero superare il Movimento 5 stelle. E comunque “danneggiare” il Pd.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ora Renzi teme il voto, Pd e Movimento 5 stelle sono alla pari Ora Renzi teme il voto, Pd e Movimento 5 stelle sono alla pari ultima modifica: 2015-12-20T11:42:13+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone