Milano, le grandi sfide dello sviluppo si giocano nelle città

“Come sottolinea il titolo del X Congresso di Lagambiente, ‘L’Era del cambiamento’, le sfide ambientali sono sempre più incalzanti e fondamentali. Per questo sono orgoglioso che sia stata scelta proprio Milano per festeggiare il decimo anniversario del Congresso, per riflettere sulla situazione ambientale e sociale attuale e per lanciare gli obiettivi futuri dell’associazione. Colgo questa occasione per augurare buon lavoro alla nuova Presidente di Legambiente Lombardia, Barbara Meggetto, che porterà avanti l’impegno di Di Simine”.

Lo ha affermato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia durante l’apertura del X Congresso Nazionale di Legambiente.

“Milano ha dimostrato la centralità della scelta ambientale, perno di tutti i nostri piani di sviluppo: perché ‘ambiente’ non è solo verde e mobilità, ma è anche cultura, economia, urbanistica, educazione. Se oggi la nostra città è locomotiva nazionale e internazionale lo dobbiamo alla collaborazione tra tutti gli attori del territorio e alla partecipazione diretta dei cittadini, che hanno permesso di portare avanti progetti decisivi come Area C (-28% di traffico), mobilità in condivisione (oltre 6.500 mezzi e 300.000 iscritti), raccolta differenziata (oltre il 53%). Non è un caso se Milano è stata l’unica città italiana ad essere chiamata a partecipare al grande Summit dei Sindaci di COP21. A Parigi, infatti, si è ribadito che le grandi sfide dello sviluppo si giocano nelle città e che le azioni per salvare il Pianeta devono partire proprio dalle politiche locali. I Sindaci devono lavorare insieme per costruire un modello di sviluppo sostenibile, come è successo con il Milan Urban Food Policy Pact, che abbiamo promosso durante Expo 2015 e a cui hanno aderito ad oggi 124 città del mondo”, ha concluso il Sindaco.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, le grandi sfide dello sviluppo si giocano nelle città Milano, le grandi sfide dello sviluppo si giocano nelle città ultima modifica: 2015-12-12T19:00:19+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone