Nevic@Re, l’Appennino ‘scende’ in città per San Prospero

Anche la montagna reggiana parteciperà martedì 24 novembre ai festeggiamenti di San Prospero, patrono di Reggio Emilia. Lo farà, ancora una volta, “scendendo” in città e più precisamente nell’area di corso Garibaldi adiacente a Palazzo Allende che sarà appositamente attrezzata per l’occasione. La Provincia ha infatti organizzato una serie di  eventi per promuovere tra i cittadini la montagna reggiana ed in particolare l’offerta invernale del nostro Appennino, quella sciistica delle stazioni di Febbio, Cerreto Laghi e Ventasso, ma non solo. Dalle 10 alle 19 di martedì saranno presenti negli stand tanti operatori turistici che presenteranno l’ampia e variegata offerta di attività della stagione invernale, anche alternative allo sci tradizionale. Le parole d’ordine saranno: informarsi, provare, divertirsi, “assaggiare” il nostro Appennino per poi, magari, programmare quest’inverno le vacanze in una delle nostre ormai molto organizzate località che propongono un’offerta completa e…vicina a casa.

Le stazioni di Cerreto, Febbio, Ventasso e Pratizzano presenteranno le offerte per lo sci da discesa, per la pratica dello snowboard e dello sci da fondo. Sarà installata la Snow globe, riproduzione di una palla di neve gigante (6 metri di diametro!) per stupire grandi e piccini. Presso gli stand sarà presente anche una stazione di Radio Bruno.

Il Gruppo di imprese denominato PAT (Parco Appennino Turismo, rete di operatori turistici privati che promuove l’Appennino del versante reggiano del Parco nazionale) animerà la giornata con bike da discesa ed ebike con la possibilità di mini giri di prova con guide bike, condegustazioni, a cura del Rifugio dell’Aquila di Ligonchio, di prodotti a km 0 (tra cui il Parmigiano Reggiano del Caseificio del Parco) e a base dicastagne della cooperativa I Briganti di Cerreto. Saranno a disposizione dei visitatori anche laboratori sull’energia a cura di “Di Onda in Onda – Atelier delle Acque e delle Energie-“ di Ligonchio, laboratori sulla biodiversità a cura di “Dedalus: atelier della natura di Appennino” di Cervarezza e laboratori di educazione ambientale con costruzione di nidi e piccole mangiatoie a cura di “L’Ovile cooperativa di solidarietà”. Negli stand saranno distribuiti depliant e materiale informativo delle attività e delle strutture presenti. Verranno inoltre presentati pacchetti turistici e distribuiti buoni sconto per soggiorni in Appennino. Fra tutti i visitatori dello stand del gruppo PAT che avranno lasciato i loro dati, a fine giornata verrà estratto un soggiorno gratuito in Appennino.

Saranno inoltre presenti “Altri Passi” (associazione di guide ambientali escursionistiche del nostro Appennino)  e “Passi da Gigante ASD”(società sportiva che opera nell’ambito dell’escursionismo) che per l’occasione illustreranno tecniche di trekking, nordic walking e MTB con possibilità di prove gratuite alle ore 11 e alle ore 16.

Il Coordinamento della Valle del Tassobbio promuoverà le bellezze naturalistiche della valle  e le iniziative di alto profilo culturale e turistico in programma nella stagione invernale.

Infine per l’intera giornata lo stand della Strada dei Vini e dei Sapori delle Colline di Scandiano e Canossa proporrà vin brulè, caldarroste,  assaggi e vendita di prodotti tipici della collina e dell’Appennino.

«La Provincia è lieta di ospitare anche quest’anno un’iniziativa che arricchisce la grande vetrina offerta dalla città nel giorno del suo patrono – spiega il presidente della Provincia  di Reggio Emilia Giammaria Manghi:  – La nostra montagna ‘scende’ in città con le sue proposte bianche, con tutte quelle attività che non riguardano solo lo sci, ma anche tutta una serie, sempre più ampia, di possibilità di vivere la nostra neve come una grande emozione in mezzo alla natura e agli splendidi paesaggi offerti dal nostro Appennino: snowboard per i giovani, sci da fondo, trekking con le ciaspole, itinerari nordik walking, che possono regalare momenti molto emozionanti ai quei reggiani che non conoscono ancora la nostra montagna e che magari per le feste di Natale, approfittando anche della vicinanza, vorranno passarci qualche giorno.”

«Premesso che il comparto del turismo della neve ha subito in questi anni sia il contraccolpo della crisi economica sia un mutato atteggiamento della clientela – aggiunge il consigliere provinciale delegato al Turismo e presidente dell’Unione Appennino e Verde Pierluigi Saccardi – il sistema turistico pubblico dell’Emilia-Romagna ha risposto con specifiche campagne promozionali dell’Unione di prodotto Appennino e Verde sostenendo importanti eventi fieristici come Skipass a Modena a cui hanno partecipato gratuitamente, con l’assistenza di Apt Servizi, anche le stazioni reggiane. La crisi economica, pur con tutti gli effetti negativi che ha portato nel settore dei consumi turistici e voluttuari, ha tuttavia evidenziato laconvenienza delle offerte da mete più vicine e accessibili con poco tempo e poca spesa rispetto a blasonate località alpine oggettivamente più costose. In questa giornata di festa vogliamo riportare all’attenzione dei reggiani la loro neve e la loro montagna che in questi anni ha anche colto le sfide del cambiamento arricchendo l’offerta invernale “tradizionale” con tutte quelle attività che sicuramente intercettano i nuovi orientamenti. Sport natura enogastronomia sono gli ingredienti per una grande avventura ricca di emozioni nel nostro Appennino .”

9 su 10 da parte di 34 recensori Nevic@Re, l’Appennino ‘scende’ in città per San Prospero Nevic@Re, l’Appennino ‘scende’ in città per San Prospero ultima modifica: 2015-11-21T13:01:34+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento